La “Ricostruzione” e il “Piano Marshall” nel dualismo Nord/Sud in Italia
La “Ricostruzione” e il “Piano Marshall” nel dualismo Nord/Sud in Italia
Anche se i quasi cento anni che vanno dall’Unità d’Italia alla Ricostruzione sono stati meno cruenti e sanguinari rispetto alle epoche precedenti, certamente alle regioni del Mezzogiorno non è stato consentito di attivare quegli strumenti necessari per avviare un proprio processo di crescita indipendente ed auto propulsivo.
Infatti, l’atteggiamento della classe dirigente politica ed economica del periodo post-bellico, nel contesto delle prospettive di sviluppo dell’intero Mezzogiorno (e della Calabria in particolare) si è rivelato sempre poco sensibile, rispetto ai reali bisogni dei territori e delle popolazioni locali.
Così avvenne subito dopo l’Unità d’Italia (si diceva: “ci prendiamo i territori meridionali e poi troveremo la soluzione per risolvere i loro problemi”), così avvenne con l’avvento della Repubblica (“ci prendiamo i soldi messi a disposizione dagli Stati Uniti, li destiniamo al Nord e poi decideremo che fare del Mezzogiorno”).



CALABRIA - LA VELOCITA' IMMOBILE
CALABRIA - LA VELOCITA' IMMOBILE
Il volume ha centrato il bersaglio nella individuazione dei mali vecchi e nuovi che caratterizzano la società ed il territorio della Calabria. La costante storica del processo predatorio ai danni di questa regione è senza soluzioni di continuità. I colonizzatori, gli invasori, gli usurpatori e la nuova classe dirigente hanno ostacolato il processo di crescita di questa regione, da un lato, per mantenere inalterati i loro privilegi e, dall’altro, al fine di gestire il potere acquisito per il loro esclusivo interesse.

Calabria L’ndustrializzazione senza volto (L’inganno e la Beffa)
Calabria L’ndustrializzazione senza volto (L’inganno e la Beffa)
“L’industrializzazione senza volto” della Calabria negli anni ’70 non solo è stata una “beffa” per il popolo calabrese, ma una grande occasione per politici, imprenditori e mafiosi, che si arricchirono a spese dello Stato. Vincenzo Falcone mette in luce le cause e le conseguenze, tutt’oggi visibili, del mancato rilancio industriale della regione, partendo dall’approvazione del Pacchetto Colombo fino al completo collasso di tutti i progetti che hanno indebolito ancora di più la Calabria, anche rispetto al resto del Mezzogiorno. Il fallimento di cinquant’anni di politica industriale che, non sostenendo le aziende medio/ grandi già esistenti, ha portato all’avvelenamento e al degrado del territorio con l’insediamento di impianti industriali molto spesso incompiuti, ma essenzialmente nocivi e pericolosi.

 

IL LIBRO DEI QUARTIERI
IL LIBRO DEI QUARTIERI UN “LIBRO DEI QUARTIERI” PER CATANZARO
CORONAVIRUS: LA PANDEMIA CHE STA SCONVOLGENDO IL MONDO
CORONAVIRUS: LA PANDEMIA CHE STA SCONVOLGENDO IL MONDO La pandemia che sta sconvolgendo il mondo a livello sanitario,socio-psico-antropologico ed economico e la germanizzazione dell'Europa

VLADIMIR PUTIN: COSA PENSO DEL COMUNISMO
VLADIMIR PUTIN: COSA PENSO DEL COMUNISMO Intervento del Presidente della Russia Vladimir Putin, a margine della partecipazione al Congresso del Fronte Popolare Russo, nel gennaio del 2016.
CRISI ECONOMICA IN UNA DINAMICA STORICA
CRISI ECONOMICA IN UNA DINAMICA STORICA Prima di parlare  di crisi economica, occorre che in ciascuno di noi esista la consapevolezza che questo concetto è troppo ampio per essere compresso in un unico campo semantico.
Guida all'iniziativa dei cittadini europei
Guida all'iniziativa dei cittadini europei
Con l’introduzione, il 1 aprile 2012, del diritto d’iniziativa per i cittadini europei, l’UE ha compiuto un notevole passo avanti nei confronti della democrazia partecipativa! Da allora, sono state preparate oltre 20 iniziative, di cui due hanno già superato le soglie richieste, e  raccolte oltre cinque milioni di firme — a dimostrazione del fatto che i cittadini stanno utilizzando il nuovo strumento.
ebag Vincenzo Falcone - Politiche Europee     info@vincenzofalcone.it
Vincenzo Falcone - Politiche Europee
contatti
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso dei cookie